Cibi che migliorano il cuore e la circolazione

 La circolazione del sangue è uno dei processi fisiologici più importanti per il nostro corpo. Ogni tessuto che compone gli organi riceve l’ossigeno e le sostanze nutritive attraverso il sangue che scorre attraverso le arterie e i capillari per poi essere ripompato dal cuore passando dalle vene.

Una cattiva circolazione è dannosa?

Quando il sangue non fluisce in modo ottimale lungo il suo percorso ciò crea sempre dei problemi per la salute, che variano di gravità. Nei casi più blandi questo disturbo colpisce soprattutto gli arti inferiori, creando disagi come formicolii, eccessiva tensione muscolare, senso di stanchezza o gonfiore.

Rimedi naturali: curarsi con il cibo

Se si avvertono sintomi persistenti e di una certa intensità, ciò può nascondere qualche problema di salute da sottoporre all’attenzione del cardiologo. In altri casi invece, quando il disturbo si può associare a una difettosa circolazione venosa, si possono ottenere dei miglioramenti anche privilegiando alcuni cibi.

Dieta per il cuore

Dalle mele si ottiene un aceto particolarmente benefico per la circolazione. Il sapore inoltre risulta a molti ben più gradevole di quello classico: condire i piatti conl’aceto di mele è un trucco che si può subito adottare a tavola.

Nella dieta mediterranea un altro condimento molto usato è l’olio d’oliva: va preferito rispetto agli altri – di semi o di soia – perché è un alleato contro il colesterolo.

Nei periodi festivi – ma non solo! – si usa spesso servire il salmone, che è un pesce ricchissimo di Omega-3, un tipo di acidi grassi dimostratosi fondamentale nellaprevenzione dei disturbi cardiovascolari.

Probabilmente un altro alimento molto comune durante le festività è la frutta secca. Anche noci e mandorle, a dispetto di quanto si possa pensare, si sono dimostrate amiche del sistema sanguigno. Sono ricche di colesterolo HDL, il cosiddetto colesterolo buono che rimuove le lipoproteine trasportandole nel fegato dove vengono metabolizzate.